Federico Fellini

//so-fee//

«Consegnandoli al pubblico li ho cancellati, i miei ricordi, e poi non so più distinguere quello che è veramente accaduto da ciò che mi sono inventato. Al ricordo vero si sovrappone quello dei fondali dipinti, del mare di plastica»

Ho la caviglia abbastanza bella perché ci stia bene un braccialetto elettronico.
C'è odore di acqua fredda su asfalto caldo, che entra dalle finestre aperte. Piove.
E io vorrei essere a Venezia o a Istanbul.
Sono così stanca che non mi ricordo più quando ho cominciato a essere stanca.
Preparo il caffè.


0 commenti:

Post a Comment