Portugal, day 2 - Beja


Alle nove di mattina a Évora c'era una luce abbagliante.
Non mi trucco da giorni e mi sono pettinata stasera per la prima volta da quando sono partita, perché mi ero dimenticata la spazzola.
La macchina con quel nome tipo Millennium Falcon è tutta impolverata, dopo che l'ho guidata per diversi chilometri di sterrato per andare a vedere un sito archeologico.
Beja sembra una città fantasma, con le finestre tutte chiuse e l'intonaco che si sbriciola.
Ci saranno dieci abitanti, noi compresi, e scommetto che stasera abbiamo guardato tutti e dieci la Roma alla tele.


0 commenti:

Post a Comment