Neddy Nelson


"L'ultimo gruppo, quello più ristretto, impara con il movimento e il tatto, e quando parla guarda in basso".

Quello che mi ha spiegato meglio cos'è una sensibilità tattile o cinestesica è stato Chuck Palahniuk.
Essere un cinestesico è allo stesso tempo una gran figata: puoi chiederti perché gli uomini sono attratti dalle gambe e le donne dalle mani e trovare allo stesso tempo il tutto molto arrapante.
I cinestesici si sentono speciali perché sentono come gli animali selvatici.
Però si fa spesso confusione tra dentro e fuori, quando si percepiscono le cose come se non si avesse la pelle.

0 commenti:

Post a Comment