Herman Melville



«Ma il capodoglio non respira che un settimo, o una domenica, di tutto il suo tempo»

Cielo coperto, umidità 110%.
Giro per casa spettinata e trasandata, mi porto in giro il libro di Storia Contemporanea, come se potessi imparare cosa c'è scritto così, senza nemmeno aprirlo.
Bevo un'acqua tonica sul balcone, penso che vorrei gli occhi di David Bowie.
Il pomeriggio affonda.

L'esame l'hanno spostato a martedì.
Domani mattina vado a correre.

0 commenti:

Post a Comment