Felicità Puttana

Ti mando un vocale di dieci minuti
Soltanto per dirti quanto sono felice
Ma quanto è puttana questa felicità
Che dura un minuto, ma che botta ci dà
Non scrivo quasi più perché non mi è tanto chiaro per chi scrivo. Perché è stato un maggio a bomba e un giugno ben al di sotto delle aspettative. Perché l'Italia non è ai Mondiali e neanch'io.
Troppe poche sagre, troppi pochi bagni al lago, troppe poche birre gelate, e i ghiaccioli alla menta Esselunga se ci fai caso sanno un po' di colluttorio. Non sono tanto contenta, non sono abbronzata. Ma anche a questo cercheremo di porre rimedio.
Se non altro, ammetto serenamente con me stessa e con gli altri che le canzonette svenevoli di Tommaso Paradiso mi piacciono veramente e non per finta.
Oggi è (era) il 24 giugno, abbiamo tutto il tempo del mondo.
Roma d'estate, e un sacco di aspettative.

Ti ricordi di quando volevi tantissimo quello che hai adesso? Io sì.
Sto cercando di ricordarmene più spesso.


0 commenti:

Post a Comment