13 Reasons Why


«Domani non fare un cazzo, Barbie. Dormi. Se proprio hai la sveglia naturale, scendi in ciabatte a fare colazione al bar. Ma poi non fare un cazzo. Stai a letto fino a tardi, leggi e ti guadi 13 Reasons Why»

Sul divano, nell'angolo, ho lasciato il Kindle e il catalogo di Viaggi nel Mondo, aperto, credo sull'America Latina. Ho appena finito di leggere un libro, ho iniziato a pensare a dove andare quest'state. Avrei potuto rimetterli a posto, invece ho deciso di lasciarli in giro. Mi piace.
Stamattina non ho rifatto il letto, ho fatto solo finta, ma anche quello non mi sembrava male. Con le lenzuola a righe verdi e la coperta ecrù è quasi instagrammabile. Diciamo, da stories.
Mi sembra quasi di avere la faccia leggermente abbronzata, cosa assolutamente non vera, con un paio di pomeriggi all'aria aperta mi sono solo spuntate le prime lentiggini.
Ho finito il mio solito balsamo da bionda e non ho più latte in frigorifero, entrambi chiari segnali che è ora di andare a fare la spesa. Ma dovrei riuscire a resistere fino a mercoledì.
Ho guardato il pilot di 13 Reasons Why, anche se sinceramente l'idea non mi rendeva troppo tranquilla.
Ho lasciato scorrere tutti i titoli di coda fino alla fine perché c'erano i Joy Division e mi andava di ascoltarli tutti.
Love will tear us apart, again.

0 commenti:

Post a Comment