Chinatown


Ci sono state le Tennent's Super aperte sul marciapiede come si faceva con i Bacardi Breezer, e via Paolo Sarpi alle tre del mattino insieme ad altri reami fatati tipo Narnia, Hogwarts e Approdo del Re.
C'è stato un bagno pieno di scritte e un individuo a tratti molesto, le telefonate sospette all'una, i pianti, il sexting.

"Che cosa ci stiamo facendo insieme a tutti questi uomini bassi?"
"Guarda che ti ho sentita"

La ragazza cinese con i capelli corti e l'accento milanese non sapeva più come fare a far capire senza far capire che al piano di sotto non c'era un karaoke ma uno strip club.
Mi sono trascinata con i vestiti della sera prima alla luce impietosa del mattino, debosciata.
Mi sono buttata nel mio letto sfatto per rimanerci troppe poche ore, una, due, tre volte. Sempre negli orari sbagliati.
Adesso ho tipo il fuso orario di Honolulu.

0 commenti:

Post a Comment