Il mattino ha l'oro in bocca


«Non vedo l'ora che febbraio finisca»
«Guarda che non è ancora cominciato»
«Ah»

È un periodo così. Non mi ricordo più come sia non avere sonno, oppure qualche cosa di urgente da fare.
Lavare le tazze del caffè è diventato un tedio, ce n'è sempre qualcuna sporca in giro sulle scrivanie, specialmente da quando abbiamo iniziato a berci il mirto. Lunedì ho affettato una torta con un tagliacarte d'argento. Prima lo abbiamo lavato, però.
Andiamo d'accordo. Facciamo riunioni alle sei di sera e siamo stanchissimi e non riusciamo a essere produttivi, anche se lo vorremmo tanto.
Ogni mattina apro gli occhi e c'è una luce arancione che mi filtra dai doppi vetri e penso che siamo bellissimi.

0 commenti:

Post a Comment