I giorni di nessuno


A scuola mi avevano insegnato che il primo giorno di autunno è il 21 settembre, però oggi gente molto più convinta di me sosteneva che fosse il 23, e può darsi che non sia stata sempre attenta nelle ore di Astrogeo.
Così, ieri e oggi sono giorni senza stagione, di nessuno.
Mi sono abituata alla colazione al bar sotto casa al mattino, con sempre i soliti avventori. Quando non c'è la mia brioche integrale al miele faccio finta di arrabbiarmi, quando invece mi piace sceglierne un'altra. Mi sono abituata al traffico medio sul Sempione, con la rotazione di Radio Deejay, che in base a cosa trasmette capisco se sono in ritardo.
Non riesco ad abituarmi ad andare a letto presto, e nemmeno che faccia buio quando vado a correre.
Però mi sa che mi iscrivo anche in palestra.


0 commenti:

Post a Comment