Fido


Io ve lo dico sempre che Rai4 regala dei tesori inestimabili, e infatti venerdì scorso in seconda serata ha trasmesso questo film canadese del 2006.
Sì, ho detto canadese e del 2006.
Partendo dal presupposto che fosse vietato ai minori di quattordici, io mi aspettavo chissà che cosa.
Che poi, gli esseri umani che vengono impressionati di meno dal sangue e dalle budella di fuori sono proprio quelli tra i dieci e i quattordici. Comunque.
La trama potrebbe anche sembrare seria: siamo negli anni Cinquanta americani, con i praticelli perfetti e la gente vestita color marshmellow, la Guerra agli Zombie è appena finita e i sopravvissuti vivono in cittadine perfette protette dal filo spinato, e quando muoiono diventano zombie anche loro.
Sembra tipo The Walking Dead, in particolare la stagione di Woodbury e del Governatore.
Però più trash. Molto più trash.
Vi dico solo che i vivi hanno addomesticato gli zombie con degli appositi collari elettrici, e li usano per fare le faccende di casa e cucinare l'arrosto. Se non hai almeno uno zombie, non sei nessuno.
Qui è tipo Desperate Housewives.
E poi ci sono i protagonisti, un bambino sociopatico e il suo zombie.
Ovviamente, gli incassi furono disastrosi. Ma per questo film è un valore aggiunto.
C'è un'atmosfera carina e alcuni dettagli piuttosto creepy qua e là, tutto è senza senso ed è adorabile il trucco palesemente finto degli zombie.
Rai4 è il mio canale preferito. 

0 commenti:

Post a Comment