Lido


Mi sembra di essere stata un fantasma per mesi e finalmente di aver trovato la strada di casa.
È un attimo, trattieni il respiro, chiudi gli occhi e salti dalla prua. L'acqua dolce del lago ti mozza il fiato e ti entra nel naso e giù in gola. È il primo bagno della stagione.
E come sono romantici i fulmini e i flash degli autovelox sulle macchine che passano sul cavalcavia di viale Renato Serra dopo le 22.

0 commenti:

Post a Comment