Wayword Pines


In pratica, la Fox ha prodotto questa nuova serie TV che oh, esce in contemporanea con l'America, e quindi siccome anche pioveva si è deciso di vederla.
Ecco, insomma, l'attore di punta è Matt Dillon.
Sì, è ancora vivo Matt Dillon.
Anzi, qualcuno sa dirmi per cosa è famoso Matt Dillon? Ho cercato anche su Wikipedia ma non l'ho capito.
Comunque, in questo pilot dimenticabilissimo si presenta con una serie di ferite finte sulla faccia, che nel corso della puntata cambiano anche di posizione. Forse il truccatore non si ricordava bene.
Ci sono diverse citazioni di altre cose riuscite meglio: oltre a quelle evidentissime di Twin Peaks, l'idea generale sembra presa da una puntata di Fringe (tributo a Twin Peaks) in cui la squadra rimaneva bloccata in un paesello. E poi c'è la brutta copia della sequenza iniziale di Kill Bill vol. I.
Poi niente, ci sono cadaveri bluastri che apparentemente non puzzano come dovrebbero, adolescenti odiosi e anche quell'attore a cui danno sempre la parte del poliziotto di colore.
I dialoghi sono in buona parte strutturati così:

"C'è un telefono?"
"No"
"Ma io voglio telefonare a casa"
"Non puoi"
"Ma io voglio andarmene!"
"E invece no. Nessuno se ne va"
"Uffa!"
"Parla piano, CI STANNO ASCOLTANDO"
[primo piano delle pale di un ventilatore]

Ecco, credo di aver reso l'idea.
Se piove e non sapete cosa fare, piuttosto rivedetevi Fringe.


0 commenti:

Post a Comment