Goleador


L'altro giorno ho deciso di rileggermi Cavie. Con il kindle tra le mani e la testa affondata nel sedile del Frecciarossa. Con il sapore di un pessimo caffè in bocca.
Non l'avevo notato, l'altra volta, con quanta insistenza le storie di Cavie vogliono dirci che una cosa gravissima è avere i numeri e le condizioni per realizzare i nostri sogni e poi non farlo.
Ci sono fortune che è imperdonabile non apprezzare.

«Davvero non ti scoccia che stasera restiamo a casa?»
Piumone, capelli che sanno di shampoo, The Walking Dead.
A ridere per la voce di Nonciclopedia dedicata alle Goleador.
«Non mi scoccia. Davvero»

0 commenti:

Post a Comment