Next level


Non mi piace il Capodanno, non sono portata per i bilanci e con Candy Crush sono bloccata al livello 125.
Però è dicembre e ho delle cose da dire.

Anche se è stato difficilissimo, il 2014 è stato uno dei miei anni migliori e mi dispiace un po' che finisca.
Ci sono stati momenti in cui mi sono sentita sola e momenti in cui mi sono sentita di merda, ma ho anche avuto tantissimo e rifarei tutto.
Ho preso delle culate incredibili e mi sono sempre rialzata, anche se non ho fatto tutto da sola.
Ho perso alcune persone e ne ho trovate altre, e non importa se magari saranno fuochi di paglia.
Ci sono stati momenti perfetti e un paio di volte mi è venuto il magone, perché ho pensato che nient'altro potrà mai essere più bello di così.
Ho sempre pensato che un ufficio mi sarebbe stato stretto. Per un po' ci ho provato, e non è andata poi così male. Però forse un po' avevo anche ragione e ora cerco di inventarmi un compromesso che mi somigli di più.
Sono sempre povera, ma sono io il capo, adesso.
Cazzo, mi paga la Rai! E mi diverto pure.
Sto sperimentando molto, e oggi è uscita la mia prima intervista: dopo neanche tre domande ha detto che mi ama, e il pezzo ha già fatto 400 cazzo di visualizzazioni.
Non penso mai a tutte queste cose perché sono dura con me stessa e mi concentro sempre su quello che non sono riuscita a fare o che non ho ancora realizzato, però lo faccio perché sono ambiziosa e quando sto per raggiungere un obiettivo ho già un occhio su quello successivo.
Level up. 

Nel 2014 credo più che in altri anni di essere diventata grande.

4 commenti:

Post a Comment