Doppia fila


Fare quelli che odiano il Natale oggi è tanto fashion, ma io non sarei credibile perché mi piacciono anche i signori col Loden in coda per comprare il panettone da Peck, e io il panettone non lo mangio perché detesto i canditi.
Anche le colonne interminabili di macchine in doppia fila sul viale Tibaldi sembrano quasi folcloristiche.
Figuriamoci Princi in Moscova.

«A proposito, io non sono iscritta all'Ordine dei Giornalisti»
«Io sono francese, non me ne frega niente»

Ho cenato da sola da McDonald's in piazzale Lotto, e c'erano i camerieri e l'inserviente più brutti e gentili di sempre.
Quando sono uscita, un ragazzo egiziano  di passaggio mi ha aiutata a non centrare i panettoni mentre facevo la retro.
Poi sono andata in Rai.

Saranno anche tempi duri, ma a volte mi sembra quasi che qualcuno da qualche parte mi stia dando una mano.

0 commenti:

Post a Comment