Las Vegas, day 7


Siamo arrivati fino a Zabriskie Point. Abbiamo superato i 119 Fahrenheit.
La macchina zarrogante ha superato la Death Valley senza fare una piega, lanciata come un proiettile.
Nel tardo pomeriggio siamo arrivati a Las Vegas. 
È una Gardaland per adulti, ma di dimensioni giganti. Credo di non aver mai visto niente di più pacchiano e ipnotico.
Per queste due notti, ho una camera al Riviera, al diciottesimo piano.
Dalla finestra vedo l'Encore e il grattacielo Trump, tutto d'oro, tamarrissimo. Sembra un flacone di profumo gigante.
Al tramonto mi sono seduta davanti alla finestra. Mentre imbruniva, si accendeva tutta la Strip. E io guardavo con gli occhi spalancati.

Viva Las Vegas.


0 commenti:

Post a Comment