Gli Alpini


Giugno muore tra temporali improvvisi e fanghiglia in cui il mio cane sguazza fino alla pancia. Così tutto il weekend, e il lunedì, ovviamente, cielo limpidissimo.
Ai Mondiali, le sudamericane hanno asfaltato le europee, e in un certo senso mi sembra giusto così, è l'evoluzione.
Gli Alpini sono una casta a sé. Alpini lo sono per tutta la vita.
Cucinano tonnellate di salamella, bevono, cantano. 
Non si dovrebbe dire: "Bevi come uno scaricatore di porto", si dovrebbe dire: "Bevi come un coro di Alpini".
Vuoi mettere i canti polifonici carburati da cinque o sei grappe?
Mentre le mogli e le fidanzate con i tacchi impantanati, che si vergognano e vorrebbero andare a casa, hanno fatto il classico errore di credere di poter cambiare la persona che si ama.
Altre, più pratiche, tengono la cassa e prendono le ordinazioni.
Viva gli Alpini.

0 commenti:

Post a Comment