BERLIN, day 2


Per oggi, cioè ieri, avevamo organizzato una giornata AlternaTurca a Kreuzberg.
Al mercato ci siamo presi un panino enorme pieno di verdure e falafel e un caffè giamaicano (che detto così...). Abbiamo mangiato sul lungofiume, con i gomiti sulla ringhiera e le mani ghiacciate.
Ho fotografato murales, bancarelle di verdure e campetti da basket decadenti.
Si dice che se succede qualcosa a Kreuzberg, succede a Oraniestrasse.
Infatti abbiamo avvistato un malinconico accampamento di rifugiati, un tizio che faceva le bolle di sapone, un altro che se ne andava con l'insegna al neon della farmacia sottobraccio e un altro ancora che lanciava due alberi di Natale dal suo balcone giù in strada.
Per ora, è il posto di Berlino che preferisco, e difficilmente scenderà di posizione.
Domani, cioè oggi, abbiamo programmato una giornata Storicona nei luoghi nostalgici della Seconda Guerra Mondiale.

0 commenti:

Post a Comment