Non so come gestire lo psicodramma natalizio


Che la settimana delle cene di Natale si affronta con numerosi bicchieri di vino è risaputo.
Peccato non poter affrontare i parcheggi dei centri commerciali allo stesso modo.
E il traffico. E la coda alle casse.
Però funziona quando torni a casa e c'è un persistente aroma di baccalà messo a smollare per il cenone di domani.
Adoro "Mamma ho perso l'aereo", non ho mai sopportato "Una poltrona per due".
Mi piace l'atmosfera natalizia anche se a tratti ho la malinconia.
Ma domani mi metterò comunque una gonna dorata e il sorriso migliore che mi viene.

2 commenti:

Post a Comment