InterRail: BARCELONA, day 2


Barcellona è una città che si può riassumere in due domande:

Tu hai capito che cos'ha detto?
Riusciremo a cenare prima d mezzanotte?

La giornata era limpida, calda, ma senza l'umidiccio di ieri, e io ho i primi accenni di abbronzatura da interrailer, con il segno quadrato delle espadrillas bello nitido sui piedi. Ma Barcellona mi piace di più di sera, con i bar brutti dai muri scrostati e le vetrine pasticciate a pennarello fluorescente e le scene di ubriachezza molesta nei vicoli.
La notte scorsa ho litigato con il portiere dell'ostello, e adesso non gli parlo più. La camera è un forno, i precedenti occupanti devono essere morti dentro, di caldo. Su questo scomodo, caldo letto.
Stiamo meditando di trafugare il ventilatore che c'è in corridoio.

Sempre che io riesca davvero ad alzarmi da questo scomodo, caldo letto.




0 commenti:

Post a Comment