Cieli di carta


Da grande voglio fare il furbo contrabbandiere macedone.
Oppure scrivere.
Oppure tutti e due.

Da una retrospettiva di Bernardo Bertolucci alla Festa del Radicchio Rosso.
Dal Festival del Cinema Curdo alla Sagra del Polentone.
Senza soluzione di continuità.

Anche se ai gesuiti euclidei ho sempre preferito i danzatori bulgari.
Sarà il fascino dei piedi nudi sui bracieri ardenti.

2 commenti:

Post a Comment