Welcome ghosts


C'era questo cielo bianco che sembrava volerci cadere sulla testa a momenti.
E che alla fine ha iniziato davvero a caderci sulla testa a pezzetti.

Mi è venuta in mente la sera del primo gennaio 2008, quando tutti se n'erano andati, e mi sono scolata una bottiglia di prosecco da sola.
La neve mi fa pensare a James Joyce perché sono una depressa del cazzo, non imitatemi.

C'è una cosa che si chiama punto di rottura, io penso di esserci quasi.

3 commenti:

Post a Comment