Holden


«Mi saprebbe dire per caso dove vanno le anitre quando il lago gela? Lo sa, per caso?»
 Essere felice e accorgermi di esserlo mi mette ansia, perché nel momento preciso in cui mi accorgo di esserlo inizio a pensare a quando mi ricapiterà di esserlo e che perché sia così dovrà succedere ancora qualcosa di altrettanto bello e che sarà molto difficile che possa succedere qualcosa di altrettanto bello.

Essere felice e non accorgermi di esserlo mi mette ansia, perché quando ci penso a posteriori e me ne accorgo mi sembra terribilmente straziante non essermene accorta mentre succedeva e penso che alla fine a rendermi felice sono delle cazzate talmente insensate che nemmeno le riconosco quando le vedo.

La felicità è una scheggia sotto le unghie. Una scheggia arcobalenata.

3 commenti:

Post a Comment