Iperico


La sindrome del saltimbanco ce l'ho fin da bambina, cercavo di divertire anche il mio diario segreto.
Era uno di quei diari con il lucchetto, di quelli che si forzano come niente.
Le mie balle migliori le ho scritte lì. Ci tenevo a fare una bella impressione.
Avevo anche una cotta per Cesare Cremonini, da bambina.
Esistevano ancora i Lunapop e lui si faceva i capelli di un colore diverso per ogni videoclip.

Non chiedetemi di lanciarmi in un'aiuola, che ho paura di spaccarmi una gamba.
E le gambe mi servono per correre.

2 commenti:

Post a Comment