Spalato, day 1


La luce filtra tra la polvere dal finestrino.
Dopo una notte allucinante, finisce il nostro ultimo viaggio in treno.
Il controllore mi aiuta a tirare giù il bagaglio ingombrante che contiene tutti i miei averi e sono al porto di Spalato.

Spalato è una Babele di vicoli, bancarelle, moli, uffici di cambio, bar e gente.
Spalato è bianco sporco granito.
A Spalato agli incroci ci sono gli altarini. Dell'Hajduc.
A Spalato friggono qualsiasi cibo.
A Spalato i croati scorrazzano per la città sul muletto.
Credevo di no, invece mi piace Spalato.

4 commenti:

Post a Comment