Interrail


Praga, Bratislava, Budapest, Zagabria, Spalato e Dubrovnik.
Tre settimane, quattro stati con quattro monete diverse e un numero imprecisato di chilometri di Europa da macinare su binari.
Aspettative a mille.

La paranoia dell'estate 2011 è stata abbronzarsi la faccia interna delle braccia.
La paranoia dell'estate 2012 sarà non prendere i pidocchi in treno.
Però, sembra che riuscirò a farmi una doccia tutti i giorni.

Non vedo l'ora.

2 commenti:

Post a Comment