Vorrei tornare a quando ti incontrai per la prima volta. E andarmene.

Ovvero: i peggiori uomini che una donna potrebbe incontrare.
E che, invevitabilmente, incontra.


Il Garage Band King: un classico degli anni '80, miete vittime in età da Liceo. Ha i capelli lunghi e unticci, indossa camicie scozzesi che puzzano di fumo, jeans strappati sulle ginocchia, giacche di pelle sformate e Converse All Star sfondate, qualunque sia la stagione in corso. È piuttosto bruttarello. Passa le giornate a fumare e a mangiarsi le pellicine, parlando di quello che farà quando la sua band diventerà famosa. Spesso e volentieri è un somaro, ma è solito buttare qua e là nei suoi discorsi frasi a effetto o citazioni di Jim Morrison.
Pregi: a te piaceva Kurt Cobain.
Difetti: fuma troppo, non va a parare da nessuna parte, non ha mai un soldo. E naturalmente, non diventerà mai famoso. A venticinque anni è in tutto e per tutto uguale a un cliente del Bar Boe.

Il Narciso: è bello e lo sa. Ha una chiostra di denti bianchissimi e un armadietto del bagno pieno di creme. Va dall'estetista una volta alla settimana, di solito il mercoledì o il giovedì, ci resta per un numero imprecisato di ore e ne esce con barba, sopracciglia, lampada e ceretta fatte. Non ha nessun problema a dire alle persone dove, secondo lui, dovrebbero o non dovrebbero avere peli, né a darti "consigli" su come ti dovresti vestire. Parte dal presupposto paradossale che la sua ragazza debba essere ancora più curata di lui.
Pregi: è molto decorativo.
Difetti: non ti sentirai mai a tuo agio con lui, anzi, probabilmente svilupperai un complesso sulla forma delle tue ginocchia. E poi, è già innamorato di se stesso.

Il Tardone: ha almeno una decina di anni più di te, non è bello ma è colto e affascinante. Tu, convinta che non ci proverebbe mai, cadi come una pera cotta nella trappola che lui sapientemente ti tende. E all'inizio, ne sei anche felice. Poi però fai due conti e inizi a pensare che magari prende il Viagra, che addio serate in discoteca, che è imbarazzante presentarlo ai tuoi amici, o peggio, ai tuoi genitori, di cui è quasi coetaneo. Insomma, che per te lui è vecchissimo.
Pregi: ci sa fare.
Difetti: spesso, una moglie. Che non lascerà mai. 

Il Toy Boy: ha almeno cinque anni meno di te, è carino e pure simpatico. Ti sta sempre intorno e ti guarda con due adoranti occhi da cucciolo. Si veste benissimo, pende dalle tue labbra e ti diverte passare del tempo con lui. Almeno finché non realizzi che è nato nel 1993 e che - ommioddio! - tu hai già dei ricordi del 1993.
Pregi: è fedelissimo e pucciosissimo.
Difetti: ti arrestano.

Il Cavaliere dalla Fulgida Armatura: il tipo di geek che crede di essere la reincarnazione di Dante Alighieri con l'armatura e il fisico di Lancillotto. Così crede lui. Nel mondo reale, invece, somiglia a quello del video di Katy Perry. Ti manda sms in endecasillabi con la rima incatenata e ti dedica sonetti. Sarebbe capace di tatuarsi il tuo nome, incorniciato dalle spire di un dragone che gli copre tutta la schiena, e togliersi la maglietta all'aperto, in pubblico, quando ci sono quindici gradi sotto zero.
Pregi: fa tutto quello che vuoi, basta chiedere.
Difetti: ti vergogni di lui, sempre.

Il Casanova: è fichissimo, brillante e, quando sorride, donne di ogni età e nazionalità stramazzano ai suoi piedi e cercano di infilargli in tasca biglietti con il loro numero di cellulare. Difatti, lui sorride spesso. Quando lo incontri, ti bacia la guancia o la mano. Se sta bevendo qualcosa, ti offre il suo bicchiere e ti chiede se vuoi che ti ordini la stessa cosa o se preferisci qualcos'altro. Ti regala rose. Ha una memoria prodigiosa per tutto ciò che gli racconti, e, prima di parlare di sè, chiede sempre di te. Veste da intellettuale, con quella tipica eleganza distratta e radical chic. Ha sempre la sciarpa. È educatissimo.
Pregi: quando sei con lui, sei il centro del suo mondo.
Difetti: quando, però, è con un'altra, il centro del suo mondo è quell'altra.

Lo Psicopatico: chiamate, messaggi, appostamenti. Lui ti vede. Lui sa cosa fai e con chi sei. Perché non hai risposto al messaggio? Magari non hai soldi. Per esserne sicuro, te ne manda un altro e un'altro ancora. Ti intasa la memoria. Ti chiama per tutto il giorno. Ti chiama alle tre di notte. Perché avevi il cellulare spento? Stai cercando di nascondergli qualcosa? Ti chiama con il numero coperto e finge di essere un operatore della Vodafone. Gli dici che è pazzo e lui ti risponde che è pazzo di te. Di nuovo chiamate, messaggi e appostamenti. Tu non rispondi. Ti chiama con un altro numero. Perché non rispondi? EH?
Pregi: ti fa sentire importante.
Difetti: non è mai facile portare avanti una relazione dopo una denuncia per stalking.

Nel caso di un incontro ravvicinato, si raccomanda di fuggire senza voltarsi indietro.

13 commenti:

Post a Comment