Milano Fashion Week - ANTEPRIMA


Alla faccia di quelli che «ormai alle sfilate ci vanno cani e porci», ci sono andata anch'io.
Fuori c'è una gran folla di gente vestita in modo strano: molti cercano di entrare senza invito, altri di entrare per primi, tutti sono in preda a una crisi isterica.
Credetemi, quelli lì sono tutti matti.
Per fortuna, due di quei matti non ci sono e ci sediamo in prima fila al posto loro, invece che ai posti da bavboni inizialmente assegnatici.
Gli outfit di ANTEPRIMA non mi convincono. Molto grigino, beigiolino e colorini fluo, che esaltano il colorito terreo delle modelle. Un paio sembrano sul punto di sentirsi male. E poi hanno una strana postura tutta all'indietro. Pesano troppo le scarpe? Boh.
Comunque, tutta quella anoressia ci mette fame, e ci trasferiamo sui Navigli per una delle nostre pizze caloriche in modo imbarazzante.
Poi, Le Trottoir.
Sì, Le Trottoir à la Darsena.
Sì, il locale preferito di Pinketts.
Quello dove tutti parcheggiano in doppia fila.
È fichissimo e ci fanno musica dal vivo. Ma, con due Long Island in mano, capiamo veramente perché è il locale preferito di Pinketts. E ora anche il mio.
AMAZING.
Perché lo so che eravate lì ad aspettare che lo scrivessi.

5 commenti:

Post a Comment