Lampadine e rampicanti


Voglio ritornare indietro a venerdì per rifare tutto.
Perché c'era questa mia amica che ha compiuto gli anni e ha festeggiato da principessa, e abbiamo bevuto vino sotto un pergolato di tralci d'uva, in questo posto che è come uno scrigno: da fuori non si nota ma dentro è fichissimo.
E sabato mattina ho accompagnato la Squinzia a iscriversi al liceo.
Perché sono rimasta seduta tutta storta sulla sedia per prendere il sole sulle gambe mentre chiacchieravo con la Michi.
Perchè era bellissima la luce delle nove di sera sui Navigli, e poi io e l'Ingegnere ci siamo mangiati due pizze obesissime.
E ho bevuto un cocktail all'assenzio con Grazia e dopo parlavamo di tacchini innamorati.
E perché questa sera c'era il ramo britannico della famiglia ospite a cena e dicevano che ho «a very British accent», ma io dico che volevano solo essere molto gentili.

E mi sa che anche l'italiano di quello che ho scritto non è molto limpido.
Ma sono stanca morta, abbiate pazienza.

2 commenti:

Post a Comment